Friday, 10 Apr 2020

La Cristalloterapia

La cristalloterapia è una tecnica di riequilibrio energetico basata sulle proprietà delle pietre e dei cristalli, vale a dire sulla luce, sul colore e sulla geometria. Quello della cristalloterapia è un mondo molto vasto con radici profonde, radicate nei secoli passati e ancora oggi esistono molte tecniche per sfruttare le magnifiche proprietà dei cristalli e delle pietre.

Ogni pietra possiede una propria aura e fornisce al corpo, alla mente e allo spirito delle precise informazioni, capaci di influenzare la nostra sfera emotiva, spirituale e mentale. I cristalli e le pietre, a contatto con alcuni punti nevralgici del corpo, detti chakra, riflettono la luce nell’aura – il campo elettromagnetico che circonda il corpo – e, incrementando la frequenza delle vibrazioni dell’aura, le energie mentali ed emotive, sia consce che inconsce, affiorano nella mente e nel cuore per essere purificate, curate e trasformate. Attraverso l’energia trasmessa dai cristalli, è possibile intervenire sui livelli più nascosti dell’essere umano, fino a far riaffiorare i blocchi mentali ed emotivi nella parte conscia della mente, così da riuscire a rimuoverli attraverso un nuovo stato di consapevolezza.

Ogni cristallo può interagire con noi in maniera diversa, sulla base della propria struttura cristallina, del colore, dell’ambiente di formazione e dei minerali che lo compongono. Ognuno di noi può scegliere una pietra per la propria “guarigione” in base a un criterio analitico – che tiene conto della composizione e della natura della pietra – oppure in base a un criterio intuitivo – che si basa sulla vista, sul tatto o sulla casualità. A volte si ha la sensazione che sia una pietra a sceglierci e secondo me bisogna fidarsi di quest’istinto. E’ importante, in ogni caso, ricordarsi di purificare e ricaricare le pietre prima di utilizzarla e dopo alcuni utilizzi. E’ anche possibile “programmare” delle pietre per raggiungere degli obiettivi specifici…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: